news 20.01.2015

3Epic, presentata la prima scalata delle Tre Cime di Lavaredo in mountain bike

Boom di iscrizioni: quasi tremila in pochi giorni. Anteprima domenica 8 febbraio con la Lee Cougan Winter Ride, gara su Fat bike o MTB con ruote chiodate riservata

Scalare le Tre Cime di Lavaredo, nel cuore delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità, per permettere a moltissimi appassionati di mountain bike di realizzare un sogno. E’ con questo spirito che è nato il progetto 3Epic, voluto dal Comune di Auronzo e dall’associazione Pedali di Marca e presentato oggi a Palazzo Piloni, sede della Provincia di Belluno. La manifestazione prevede due gare nel corso del 2015. La prima domenica 8 febbraio: la Lee Cougan Winter Ride, una scalata su Fat bike o MTB con ruote chiodate riservata a un massimo di 200 ciclisti coraggiosi che si svolgerà sul ghiaccio del lago di Misurina e lungo i sentieri innevati che portano al Rifugio Auronzo. La seconda si svolgerà invece sabato 5 settembre: è la 3Epic Tre Cime di Lavaredo Marathon vera e propria, con 2999 iscritti (come l’altezza delle Tre Cime) su due percorsi, uno da 56 km per un dislivello di 2200 metri e uno da 85km e 3400 metri di dislivello. Due eventi sportivi che serviranno anche a promuovere il territorio delle Dolomiti bellunesi.

 

«Sapevamo che l’attesa per iscriversi era grande – commenta Massimo Panighel, Presidente di Pedali di Marca -  ma un tale risultato era al di sopra di ogni previsione. Quando abbiamo aperto le iscrizioni siamo arrivati a quota 1500 in sole 48 ore: SDAM, la società che si occupa delle iscrizioni, ci ha confermato di non aver mai visto niente di simile per una gara alla prima edizione. Nelle due settimane successive i posti rimanenti sono andati esauriti, sono rimasti solo alcuni posti che abbiamo riservato agli iscritti del Circuito Zero Wind MTB Cup».  «Abbiamo gli esempi positivi di altre regioni a dimostrarci che si tratta di eventi che portano turismo e visitatori - dichiara la Presidente della Provincia di Belluno, e sindaco di Auronzo di Cadore,  Daniela Larese Filon - e hanno ricadute sul lungo periodo, non solo nel giorno della gara. Era innaturale che Belluno, con le sue montagne, non avesse una gara simile, e la massiccia adesione lo dimostra. Ora dobbiamo prepararci ad accogliere al meglio questi turisti, ci aspettiamo una presenza di circa 10000 persone che graviteranno attorno all’evento, con una occupazione alberghiera del 100% nel raggio di 50 km».

 

Gli organizzatori stanno ora lavorando alle attività collaterali per arricchire i weekend di gara, sia per i partecipanti che per gli accompagnatori. Auronzo farà da base per l’expo con le esposizioni degli sponsor, mentre per il 6 settembre è già confermata la “Kid’s bike” dedicata ai bambini, con un percorso off road ricavato nell’area Ribotta, in località Reane, dove i più giovani possono trovare anche altre strutture a loro dedicate, come il fun bob e il parco avventura, per un fine settimana da non dimenticare.