evento 05.10.2014

A Belluno torna il tempo dei draghi

Con “Domenica di Carta” l’Archivio di Stato dalle 10 alle 12  aprirà ai bambini con lettura espressiva e laboratori 

Domenica mattina a Belluno sarà tempo di draghi. L’Archivio di Stato aprirà infatti le sue porte per accogliere nell’antica chiesa di Santa Maria dei Battuti tutti i bambini curiosi di scoprire le fanta-radici  della loro città. 


La storia, scritta e illustrata da Paola Zambelli eAlessia Saracini in “La Profezia dei Draghi Viverna” per  le Edizioni DBS, propone una lettura in chiave fantastica delle origini dello stemma di Belluno. 


Protagonisti sono personaggi realmente esistiti o appartenenti al patrimonio culturale come i santi  protettori, Ezzelino da Romano, il Mazarol. I bimbi ascolteranno il racconto delle loro avventure e  saranno invitati a riviverle attraverso dei laboratori di creatività promossi dall’Associazione Il Margine. 


L’iniziativa è stata organizzata dall’Archivio di Stato di Belluno in occasione di “Domenica di Carta:la  voce della storia e dei libri”, l’evento promosso dal Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo per valorizzare l’immenso patrimonio documentario custodito negli Archivi e nelle Biblioteche di tutta Italia. 


Anche per gli adulti dunque Domenica di carta a Belluno sarà occasione per visitare spazi normalmente non aperti al pubblico ma parte integrante e preziosa della storia della città. Un’opportunità da non perdere per grandi e piccoli, completamente gratuita ma riservata ad un pubblico di massimo 120 persone. Per questa ragione – avvisano gli organizzatori – verrà data precedenza per l’ingresso ai primi  che arriveranno. 

Per informazioni 
Laura Pontin – Coordinamento editoriale - 

info@dbszanetti.it – cell. 328.6823330 

Archivio di Stato 
Tel. 0437.940061