news 28.04.2015

Ait Dolomiti – Fondazione Dolomiti Unesco accordo di media-partnership per Expo

L’agenzia di informazione turistica di Confindustria Belluno Dolomiti e la Fondazione Dolomiti UNESCO collaboreranno per promuovere tutte le iniziative in programma per Expo 2015

A due giorni dall’apertura di Expo 2015, AIT Dolomiti - l’agenzia di informazione turistica promossa da Confindustria Belluno Dolomiti – e la  Fondazione Dolomiti UNESCO hanno raggiunto un accordo di media-partnership per promuovere tutte le iniziative in programma durante la vetrina mondiale che si terrà a Milano dal primo maggio al 31 ottobre.

 

«L’accordo – spiega Lorraine Berton, delegata alla comunicazione e all’internazionalizzazione di Confindustria Belluno Dolomiti – ha come obiettivo quello di offrire un servizio completo e assicurare una comunicazione efficace riguardo tutti gli eventi promossi dalla Fondazione Dolomiti UNESCO nell’ambito di Expo. L’esposizione mondiale rappresenta un’opportunità unica e irripetibile in termini di visibilità per le montagne più belle del mondo. Questa collaborazione è strategica anche per l’azione che abbiamo avviato con tutte le altre associazioni di categoria, perché la promozione del nostro territorio passa inevitabilmente per una valorizzazione delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità. Il sostegno della Fondazione rappresenta dunque un valore aggiunto davvero importante, a dimostrazione che, se c’è la volontà, la nostra Provincia riesce a fare sistema, nei fatti e non solo a parole».

 

«Abbiamo individuato in Ait Dolomiti – commenta Marcella Morandini, Segretario Generale della Fondazione Dolomiti UNESCO – un soggetto adeguato e professionale che sarà in grado di valorizzare tutte le iniziative messe in campo durante Expo per promuovere il Bene Dolomiti a livello nazionale e anche internazionale. Voglio anche esprimere la mia soddisfazione per il coinvolgimento della Fondazione nel progetto che vede insieme tutte le forze economiche bellunesi, con il sostegno della Provincia e del Consorzio dei Comuni».