evento 04.06.2017

Al via la quarta edizione della Bookweek di Trichiana, paese del libro

Da venerdì 26 maggio a domenica 4 giugno incontri con scrittori e giornalisti, e la prima rassegna tra le Dolomiti dedicata al mondo fantasy

Si apre  venerdì sera 26 maggio a Trichiana (Belluno), l’unico Paese del Libro in Italia, la quarta edizione della BoowWeek, la rassegna che prevede incontri con gli autori, mostre d’arte e, quest’anno, una due giorni dedicata al mondo fantasy. Il primo appuntamento è in programma il 26 maggio alle 20,30 in Biblioteca. Toccherà ad Alessandra Tedesco, giornalista di Radio 24 e curatrice della rubrica “Il cacciatore di libri, presentare l’acclamata opera di Massimiliano Virgilio “L’americano” (Rizzoli), storia di amicizia contro la camorra, ambientata, come è stato scritto, in “una Terra di Mezzo tra Napolandia e Gomorra, fra le tinte pastello della cartolina e il nero profondo del regno criminale”. Virgilio è stato definito da Goffredo Fofi «il migliore scrittore napoletano in circolazione» e il suo romanzo è stato incensato dalla critica e da molti autori italiani. Come Marco Missiroli, che detto: “Per favore, diamo a questo libro magnifico ciò che merita”.
Il secondo evento è fissato invece per lunedì 29 maggio, sempre alle 20,30 in Biblioteca, per una serata dedicata a Giovanni Falcone, a pochi giorni dal venticinquesimo anniversario dell’attentato di Capaci. Protagonista il giornalista Giovanni Bianconi che, insieme a Giovanni Viafora del Corriere del Veneto, proporrà, una ricostruzione - attraverso documenti e ricordi dei protagonisti - dell’ultimo periodo della vita del giudice antimafia, ricordando l’atmosfera di uno dei periodi più bui della nostra storia contemporanea.
Il 2 e 3 giugno spazio alla fantasia e all’immaginario pop con l’evento Dolomiti Fantasy, al Parco Lotto, per due giornate dedicati ai tantissimi appassionati di questo mondo.
Il 4 giugno alle 11 in Sala San Felice sarà la volta dell’attesa premiazione dei dieci racconti finalisti del Premio Letterario “Trichiana Paese del Libro” sul tema “Ritorno alla terra”, scelti da una giuria d’eccezione presieduta da Antonio Scurati, uno dei più importanti scrittori italiani. La cerimonia sarà condotta da Francesco Chiamulera, giornalista e responsabile della rassegna “Una montagna di libri”. Lo stesso giorno, sempre in Sala San Felice, alle 20,30 il meteorologo e divulgatore scientifico Luca Mercalli, insieme ad Antonio Maconi, presenterà “Il mio orto tra cielo e terra”, opera dedicata a un tema di grande attualità: i cambiamenti climatici e la crisi ambientale.
Ma la Book Week è anche solidarietà. I segnalibri per il Premio Letterario di Trichiana sono stati realizzati infatti dal Centro Diurno del Dipartimento di Psichiatria di Belluno, un servizio di tipo riabilitativo in cui persone che presentano difficoltà legate al disagio mentale possano effettuare dei percorsi di recupero di abilità  tramite specifici laboratori: «Il segnalibro realizzato per il Premio Letterario di Trichiana nel nostro laboratorio “Fatti di carta” è  per noi  un  po’ la metafora del nostro percorso:  questo oggetto, che serve per tenere il segno nella lettura e non dover sempre ripartire dall’inizio, è un po’ come il lavoro che ogni giorno facciamo insieme per permettere alle persone che partecipano di  “non perdere il segno” nel proprio percorso di vita». I segnalibri saranno a disposizione di tutti durante le serate BookWeek.

TAG ASSOCIATE