news 28.07.2016

ARMONIE 2016 – Onde Sonore

Torrente Ardo – Belluno - Dolomiti

Dal 30 luglio al 10 agosto torna a Belluno Armonie la rassegna musicale giunta alla sua sesta edizione
Con Armonie 2016 Onde Sonore – Torrente Ardo Belluno Dolomiti superiamo i confini del territorio da cui nasce, attraversiamo il torrente e andiamo per la prima volta in Col di Roanza per il concerto di San Lorenzo.
 Con le 4 location di quest’anno mettiamo a fuoco un itinerario che interseca i luoghi che andremo a musicare, ritracciamo un percorso ad anello e che attraversa visioni d’incanto: da Col di Roanza si arriva attraverso le Gallerie Enel al Ponte di Mariano e quindi a Pian de Scala con la sua cascatella della Farsora, quindi la vista sulla Schiara, si scende attraverso il Buss del Buson verso Case Bortot e quindi e si ritorna sul versante del Seva attraversando il Pont de la Mortiss. (http://www.magicoveneto.it/Belluno/Schiara/Forre-Val-d-Art.htm)
Ripartiamo nel dettaglio del calendario il 30 luglio  alle ore 14.30 con l’inizio della storia di Armonie al nostro adorato Buss del Buson riproponendo la formula della passeggiata sonora; abbiamo chiamato a raccolta i nostri cori, quelli della nostra città; a partire dal più antico e forse prestigioso: Il Coro Minimo Bellunese, nato nel 1961 grazie al Maestro Lamberto Pietropoli e guidato successivamente per 33 anni dal Maestro Edoardo Gazzera; quindi con il coro nostrano per eccellenza Gruppo Voci dei Cortivi che è la vera anima musicale di Bolzano Bellunese; infine, per non farci mancare niente, il  Gruppo Vocale Nova Cantica che da anni eccelle nella didattica del canto a Belluno, con un repertorio solistico-cameristico di generi e stili diversi. La giornata si arricchirà inoltre delle consuete ed amate tappe didattiche: dall’archeologia relativa al sito nel sovrastante Col del Buson con Ugo dalla Longa e con l’antropizzazione di queste montagne raccontata da Daniela Margiola. Infine gli special guest di fiati: Mattia De Biasi al clarinetto basso e Ermes Viel al corno.
La passeggiata molto facile e piacevole normalmente dura un’oretta, ma in caso di musica un po’ di più; dal Parcheggio al piazzale Toni Hiebeler (Prà de Luni) le navette partiranno alle 13.15

Al Pont de la Mortiss martedì 2 agosto alle ore 11.00 dato che siamo stati così bravi da chiamare in una serie di angeli dell’improjazz italiano e internazionale, quest’anno ci spingiamo fino a Eduardo Marraffa, esagerato e quasi temuto per la sua forza debordante; L’appuntamento jazz raccoglie appassionati che fanno oramai chilometri per questi assoli calati nella corrente dell’Ardo e incorniciati dallo spettacolo della gola della Mortiss; il sig. Giampiero Cane su Alias descrive così il nostro: Marraffa suona i sassofoni con la prepotenza di una lingua di ghiaccio che scavi una vallata ad U. e se il Sig. Giampiero Cane parlava di vallata a U allora vallata a U sia!
La passeggiata a partire dal parcheggio in piazzale Toni Hiebeler a Prà de Luni dura c.ca 25 min.

A Pian de Scala, il 6 agosto alle ore 16.00 nel bosco incantato con la cascatella troveremo l’eclettico quanto surreale polistrumentista Vincenzo Vasi (la lista dei suoi progetti e delle sue collaborazioni è lunghissima: potrebbe bastare menzionare Capossela, Marc Ribot, Roy Paci), e propone le sue originali composizioni per theremin ed elettronica. Per la prima volta si troverà ad accompagnare Paolo Nori (autore prolifico, slavista, traduttore, blogger, lettore compulsivo di romanzi ad alta voce) che leggerà, partendo da racconti e frammenti tra il fantasmatico e l’assurdo di Danihl Charms; Io adesso ti picchio è una versione appena modificata di un discorso che di solito si intitola “Noi e i governi” un discorso sul governo del sé, sulla democrazia e sulla libertà, che è anche un e book e molto amato e seguito nelle piazze.  
L’altra grande novità di Armonie 2016: alla grande musica si aggiunge la grande letteratura.
Per raggiungere Pian de Scala (un po’ prima del Ponte di Mariano sul sentiero per il Settimo Alpini) si fa una passeggiata morbida di un’oretta partendo da Case Bortot; Parcheggio al piazzale Toni Hiebeler (Pra de Luni) le navette partiranno alle 13.15.

Infine vogliamo rivivere la magia dei suoni nell’oscurità sotto la pioggia delle Perseidi di San Lorenzo, quindi il 10 agosto alle ore 22.30 nei pressi del Rifugio Col di Roanza con un progetto di musica contemporanea interpretata con molta passione e freschezza da Anna Buck (flautista) e Johannes Schneeberger (pianista e compositore): due artisti based in Berlin che con il progetto Ephos (Sound installation per flauti, strumenti autoctoni, electronics e field recordings) ci stuzzicheranno con una contaminazione sonora, un´estensione della Natura, una metamorfosi col luogo, amplificando il Silenzio, sensibilizzando l´Inudito, trascendendo naturale ed artificiale.
Parcheggio comodo, munirsi di stuoie e coperte.