evento 20.02.2015

Belluno al centro della Green Week: sostenibilità, turismo e manifattura per la crescita intelligente del territorio

Venerdì 20 febbraio dibattito promosso da Confindustria Belluno Dolomiti  con il direttore di Matera 2019 Paolo Verri, Ermete Realacci, Ivana Modena, Dario Di Vico

Belluno sarà al centro della quarta edizione della Green Week, la manifestazione itinerante promossa da VeneziePost che dal 17 al 22 febbraio percorre i territori più significativi delle Venezie per raccontare le eccellenze green del Nordest.
 

Venerdì 20 febbraio, nel capoluogo montano si terrà uno degli appuntamenti di maggior valore simbolico della Green Week, promosso con la collaborazione di Confindustria Belluno Dolomiti: è infatti in programma alle ore 18, presso la Sala Muccin del Centro Giovanni XXIII il convegno “Crescita intelligente: sostenibilità, turismo e manifattura per il rilancio dei territori” che vedrà la partecipazione di Paolo Verri, direttore Matera 2019 Capitale Europea della Cultura e direttore Padiglione Italia Expo Milano 2015, Ermete Realacci, presidente Fondazione Symbola e curatore del rapporto annuale Green Italy, Ivana Modena, presidente SUMAS-Sustainability Management School, con la moderazione di Dario Di Vico, giornalista del Corriere della Sera.
 

Come si  può rilanciare un territorio montano incrociano manifattura, turismo, cultura e sostenibilità? E’ questo l’interrogativo che Confindustria Belluno Dolomiti, con l’intervento del suo neo presidente Luca Barbini, porrà ai qualificatissimi ospiti, la cui esperienza dimostra che la connessione di questi tre fattori può essere la base per un nuovo modello di sviluppo dei territori, alle prese con le sfide imposte dalle trasformazioni dello scenario competitivo a livello internazionale.

 
«Come emerge in modo chiaro dall’ultimo rapporto della Fondazione Nordest – afferma Barbini  – con la crisi del 2008 un modo di fare impresa è definitivamente tramontato. Dobbiamo perciò cogliere le nuove opportunità per il nostro sistema manifatturiero, anche alla luce della profonda evoluzione nei consumi: sappiamo che una quota crescente di domanda si rivolge verso beni che racchiudono valori immateriali, legati ad esempio alla sostenibilità ambientale, nonché alle specificità del territorio. In questo senso, è strategico investire per rafforzare i rapporti tra manifattura, istituzioni culturali e turismo. La nostra associazione sta lavorando in questa direzione e l’evento promosso nell’ambito della Green Week sarà un utile e interessante momento di confronto e approfondimento con altre aree che già vantano esperienze positive».
 

Ma oltre a questo importante incontro che contribuirà a definire la progettualità del territorio, la tappa bellunese della Green Week si rivolgerà ai bambini e ai ragazzi con attività di laboratorio realizzate con il Gruppo Alcuni, realtà leader nel mondo dei ragazzi attraverso il cartoon I Cuccioli, che si svolgeranno nella stessa giornata di venerdì in collaborazione con numerose realtà scolastiche della provincia.


La centralità nella Green Week del bellunese è inoltre testimoniata dalla partnership con Lattebusche, la cooperativa lattiero casearia leader di mercato, che anche quest’anno sostiene l’iniziativa proprio per la connessione tra i temi della Green Week e lo spirito che anima l’azienda già vincitrice del Premio Radical Green nel 2014, e attraverso il conferimento dello stesso premio nell’edizione della Green Week di quest’anno che sarà attribuito proprio ad una azienda bellunese, la Errebi di Cibiana di Cadore, che dimostra come attenzione al produrre sostenibile e manifattura possono essere chiavi competitive nel successo aziendale.

 
LE VENEZIE SONO UNA GREEN REGION

 
Delle 341.500 imprese green censite da Fondazione Symbola nel suo rapporto Green Italy 2014, ben 75.600 (il 22%) si trovano nel Nordest; il Veneto occupa la seconda posizione, dopo la Lombardia, nella classifica delle regioni più attente in termini di eco-efficienza, con 35.600 imprese; 5.000 le assunzioni di green jobs nel 2014 in Veneto; 11.500 nel Nordest.  

LA GREEN WEEK SULLA RETE

 

Punto di riferimento per aggiornamenti in progress sulla Green Week è il sito internet, www.veneziegreen.it, dove è possibile consultare il calendario degli eventi per data, luogo, relatore e sezione, registrarsi agli appuntamenti in programma e creare così il proprio calendario personalizzato. È anche attiva la comunità di Facebook (alla pagina ufficiale https://www.facebook.com/greenweekvenezie?fref=ts) e di Twitter, disponibile al profilo @VenezieGreen; hashtag ufficiali della manifestazione #veneziegreen15 #greenweek15.

 

COME PARTICIPARE

 

Tutti gli eventi della Green Week sono a ingresso libero.  Per partecipare alle visite guidate nelle "Fabbriche della Sostenibilità": è necessaria la prenotazione scrivendo a info@veneziepost.it e specificando il nome, cognome, numero di cellulare e numero di persone che richiedono la partecipazione. Per partecipare ai convegni o la cerimonia di consegna del Premio Radical Green: per avere garanzia di posto a sedere, è sufficiente registrarsi sul sito www.veneziegreen.it nella sezione "Programma/Area Registrazione Eventi". Lo spettacolo “Idea e la leggenda dell’acqua” (sabato 21 febbraio, ore 20.30, Trebaseleghe) è a ingresso libero.