news 01.07.2015

Cultura: torna a Cortina 'Una montagna di libri', al via il 18 luglio

Tema portante della manifestazione il racconto

Con circa quaranta incontri organizzati fino al 21 settembre torna, sabato 18 luglio, a Cortina d'Ampezzo, la rassegna 'Una montagna di libri', giunta al quinto anno e alla dodicesima edizione. Sono oltre duecento gli autori intervenuti dal 2009 al 2015, con una media di circa ventimila presenze annue. La manifestazione, che si svolgerà nelle sale pubbliche di Cortina e allo storico Miramonti Majestic Grand Hotel, è stata presentata questa mattina in una conferenza stampa a Palazzo Labia di Venezia. Una delle novità è il tema portante del '#Racconto', "la storia come forma principale di tipo narrativo tra tutti i mezzi possibili, basata sull'idea di un pubblico attorno al narratore che racconta", ha spiegato il responsabile, Francesco Chiamulera. Altra grande novità, il 'Cortina Live Books', la piattaforma digitale che consentirà, in diretta attraverso il proprio smartphone o tablet, di seguire gli eventi e interagire in chat con gli autori. "Un periscopio tra le pagine e le Dolomiti per raccontare da Cortina i libri di un autore al giorno per oltre due mesi", l'ha definito Chiamulera. La rassegna si aprirà con l'inaugurazione dedicata agli autori locali, per chiudersi, il 21 settembre, con la narratrice iraniano-americana Azar Nafisi, che presenterà il suo nuovo libro, 'La Repubblica dell'Immaginazione'. Ma tutto il lungo elenco degli autori è ricco è qualificato: da Susanna Tamaro (alla prima volta a Cortina) a Gianrico Carofiglio, da Antonio Scurati ad Antonia Arslan, che presenteranno i nuovi romanzi. E ci saranno, come di consueto, anche grandi firme del giornalismo (Bruno Vespa, Paolo Mieli, Vittorio Feltri o Oliviero Toscani, per citarne alcuni) per interrogare i protagonisti dell'attualità

TAG ASSOCIATE