news 17.11.2014

Dolomiti Stars: la Marmolada avrà il sistema O'Bellx anti valanga più grande del mondo

La novità più bella della stagione sciistica 2014/2015 che sta per debuttare nel territorio del Consorzio Turistico Dolomiti Stars riguarda il ripristino e la messa in sicurezza della seggiovia “Capanna Bill – Passo Padon” che collega sci ai piedi la Marmolada con la zona di Arabba e del Sellaronda. L’impianto, danneggiato lo scorso 2 febbraio da una valanga, sarà nuovamente in funzione per l’inizio di dicembre consentendo agli sciatori di usufruire di tutte piste del comprensorio sciistico Arabba-Marmolada senza dover usare l’auto.

I lavori fatti in Marmolada però non si sono limitati a questo. Molta attenzione è stata riservata anche alla prevenzione e gestione del rischio valanghe soprattutto nella zona del Laston de Serauta e in prossimità delle piste che scendono dal Passo Padon al Passo Fedaia e dal Vallon d'Antermoja verso Malga Ciapela.

La società di impianti a fune Padon Marmolada S.r.l. sta ultimando l’installazione di 18 dispositivi O’Bellx, un innovativo sistema a gas per il distacco artificiale controllato delle masse nevose instabili capace di evitare che valanghe di grandi dimensioni possano creare situazioni di rischio per persone e infrastrutture. Si tratta a tutti gli effetti del più grande progetto O’Bellx al mondo fino ad oggi realizzato.

“Siamo alla fase finale” conferma Ilario De Vallier, caposervizio della Padon Marmolada S.r.l. “Il posizionamento dei basamenti in acciaio fissati al terreno è stato completato, ora stiamo procedendo con la collocazione tramite elicottero del modulo funzionale, cuore del sistema, costituito da una cupola all’interno della quale si trovano il cono d’esplosione e le bombole di riserva dei gas ossigeno e idrogeno.”

Diventa così ancora più sicuro sciare in Marmolada. Il sistema O’Bellx consente infatti di effettuare esplosioni preventive rapidamente e indipendentemente dalle condizioni meteo, è completamente autonomo perché non richiede la canalizzazione per il convogliamento dei gas e ha un impatto ambientale e visivo estremamente ridotto. Inoltre, al termine della stagione invernale il modulo funzionale, grazie alle sue dimensioni contenute, può essere rimosso, e riportato a valle per la manutenzione.

“È stato un lavoro che ci ha impegnato oltre i nostri limiti, ma lo abbiamo fatto consapevoli dell’importanza che ha la Marmolada come Patrimonio Mondiale dell’Unesco. La seggiovia Padon, poi, riveste un ruolo strategico nell’ambito del Sellaronda e del Giro della Grande Guerra, due degli ski tour più frequentati di tutto il Dolomiti Superski” afferma Tullio Pitscheider, presidente della società di impianti a fune Padon Marmolada S.r.l. “Ringrazio per la preziosa collaborazione la ditta MND Italia, concessionaria esclusiva per il territorio nazionale di questa tecnologia coperta da brevetto mondiale, e gli enti pubblici competenti sul territorio, in particolar modo il Comune di Rocca Pietore, il Centro Valanghe di Arabba, la Provincia di Belluno e la Regione Veneto, che si sono fin da subito dimostrati sensibili e vicini all’intera comunità della Val Pettorina, attivandosi per accelerare le operazioni di ripristino e messa in sicurezza della zona.”

Nei prossimi giorni verranno definite nel dettaglio le modalità operative con cui verrà effettuato il distacco controllato delle valanghe.