evento 17.03.2014

Expo, un'occasione anche per il turismo bellunese

Confindustria Belluno Dolomiti lunedì (ore 17, Sala Caldart di palazzo Doglioni Dalmas) ospiterà un incontro aperto a tutti gli operatori economici

 «L’Expo 2015 di Milano è un’opportunità anche per l’economia bellunese». Lo afferma Paolo Montagner, Delegato alla Ricerca e Innovazione nella Giunta di Confindustria Belluno Dolomiti che lunedì (ore 17, Sala Caldart di palazzo Doglioni Dalmas) ospiterà un incontro aperto a tutti gli operatori economici. All’Expo, in programma dal 1 maggio al 31 ottobre del prossimo anno, sono attesi 21 milioni di visitatori, il 30 per cento arriverà dall’estero. L’obiettivo è di portare una quota significativa di questi visitatori sul territorio veneto, alla scoperta delle sue tante eccellenze. Da Venezia alle Dolomiti. 
«Per le nostre aziende – spiega Paolo Montagner – è importante la possibilità di contribuire alla realizzazione delle strutture. Expo Spa ha infatti stimato in 1,2 miliardi di euro l’impatto economico derivante dalla presenza dei Paesi partecipanti: quelli che hanno deciso di costruire un proprio padiglione nazionale sono 60 su 139 adesioni. Le nostre imprese possono quindi cogliere questa grande opportunità, innanzitutto iscrivendosi nel catalogo dei fornitori, passaggio indispensabile per poter essere scelte per contribuire alla realizzazione dei padiglioni dei paesi stranieri».
«E’ fondamentale anche che il sistema economico della nostra provincia riesca a cogliere questa opportunità – continua Montagner,– che, tra l’altro, è in linea con l’attività di marketing territoriale che la nostra associazione sta portando avanti attraverso l’Agenzia Ait Dolomiti. Il turismo, infatti, rappresenta un importantissimo canale di promozione anche per i prodotti che qui sono realizzati, compresi quelli del manifatturiero. In occasione dell’Expo dobbiamo perciò intercettare quei visitatori, soprattutto stranieri, che decideranno di scoprire Venezia e le altre bellezze del Veneto, a cominciare dalle Dolomiti. 
«L’Expo 2015 sul tema “Nutrire il pianeta, energia per la vita” – conferma Luigi Brugnaro presidente di Umana Holding e Assolavoro che è stato delegato da Confindustria nazionale per il Veneto all’Esposizione Universale - è un’occasione privilegiata per promuovere nel mondo il tessuto produttivo e le eccellenze tipiche del Veneto, attraverso i milioni di turisti che arriveranno proprio per visitare l’Esposizione universale. Mentre Milano seguirà la tradizionale impostazione fieristica, il Veneto preferisce un approccio esperienziale, raccontando il territorio attraverso l’opera di chi ci vive e lavora, mediante appositi percorsi ed eventi industriali, ambientali e culturali».
«L’obiettivo – prosegue Brugnaro - è favorire l’internazionalizzazione delle aziende accompagnandole nello sforzo di apertura a nuovi mercati esteri, che la crisi impone come soluzione necessaria per centrare il treno della ripresa». «L’Expo – conclude ancora Brugnaro - può presentare importanti potenzialità anche per il territorio bellunese tenendo conto delle sue specificità – montagna e risorse naturali – e dei distretti industriali che lo connotano – ad esempio l’occhialeria».