news 29.10.2015

Expo: Montagna, Anef (Funivie) chiede meno tasse

Consiglio direttivo riunito a Pianeta Lombardia 

Il mondo della montagna italiana si prepara alla stagione invernale, già iniziata con l'apertura degli impianti in Val Senales (Alto Adige) e Cervinia (Valle d'Aosta) . Per programmare al meglio l'attività e affrontare i principali problemi ancora aperti, il consiglio direttivo di Anef (l'Associazione Nazionale Esercenti Funiviari, che rappresenta l'80% degli operatori del settore) si è riunito in Expo, nel Padiglione della Regione Lombardia, per un incontro con Antonio Rossi, assessore regionale lombardo allo Sport e alle politiche per i giovani. "I recenti dati socioeconomici - ha detto Valeria Ghezzi, presidente nazionale di Anef - sono sicuramente incoraggianti. L'incremento della fiducia delle imprese e dei consumatori, la più alta dal febbraio 2002, conferma il clima positivo che c'è anche nel nostro settore. Speriamo che ciò si traduca in un aumento delle presenze turistiche nelle località di montagna e di fatturato per le nostre imprese, che si trovano comunque a dover affrontare problemi rilevanti come il pagamento dell'Imu sugli impianti". "Auspichiamo che la norma sugli imbullonati, contenuta nella legge di stabilità ora all'esame del Senato, venga approvata, in modo da alleggerire gli oneri a carico delle nostre società"