news 03.08.2015

Ferragosto e non solo a Cortina

Agosto da vivere in alta quota, all’ombra e al fresco delle Dolomiti, quando natura e divertimento, tradizione e buona tavola si incontrano. Il momento clou arriva naturalmente a Ferragosto: le proposte di Cortina si moltiplicano, per una due giorni ricchissima di eventi.

Intensa la giornata di venerdì 14 agosto, che propone momenti culturali da abbinare al divertimento serale. La musica è protagonista del doppio appuntamento con il Festival e Accademia Dino Ciani: alle ore 12.00 il concerto del Quartetto Noûs nella suggestiva Chiesa di San Nicolò a Ospitale (ingresso a offerta libera) e alle ore 21.00 il Concerto americano all’Alexander Girardi Hall con l’Orchestra Filarmonia Veneta, Jeffrey Swann al pianoforte, il soprano Madelyn Renée e il baritono Stephonne Smith (ingresso: € 30; € 24 Amici e Residenti; € 18 Giovani - www.festivaldinociani.com). Spettacolo garantito.

Il Grand Hotel Savoia propone un Aperitivo con l’autore, alle ore 11.00, per la rassegna curata da Luciano Lucarini. E alle ore 17.30 la presentazione dei racconti di Mauro Covacich La sposa (Bompiani), presentato da Dacia Maraini e Sandro Veronesi al Premio Strega (www.grandhotelsavoiacortina.it| Tel. +39 0436 3201).

Ancora libri, cultura e attualità con la nota rassegna Una Montagna di Libri: Vittorio Feltri incontra Alessandro Russello, direttore del Corrriere del Veneto, per parlare del libro Non abbiamo abbastanza paura. Noi e l’Islam (Mondadori). Alle ore 18.00 al Miramonti Majestic Grand Hotel, l’editorialista de Il Giornale e fondatore del quotidiano Libero parla di paura e coraggio nell’affrontare quella parte del mondo musulmano che, con nomi diversi (al-Qaeda, Isis, Stato islamico, Califfato), si è organizzata militarmente per attaccare l’Occidente e che, con l’attentato terroristico alla sede di “Charlie Hebdo”, ha colpito la democrazia occidentale in uno dei suoi princìpi cardine: la libertà di espressione (www.unamontagnadilibri.it).

Una volta chiusi i libri, ci si può divertire in alta montagna. Appuntamento al Rifugio Faloria, a 2.123 metri, con la Notte dei fuochi: una cena all’insegna dei sapori tipici coronata dallo spettacolo dei fuochi d’artificio. Una posizione privilegiata per ammirare i caratteristici Fuochi della Madonna: i tradizionali falò che, di generazione in generazione, le famiglie di Cortina accendono verso mezzanotte, illuminando l’intera vallata. Si sale in funivia dalle 19.30 alle 20.30, si scende a partire dalle 23.30 (www.cortinacube.it| Tel. +39 0436 2737).
Festeggiamenti all’insegna della tradizione anche al Trampolino olimpico, con la festa campestre di Zuel tra specialità gastronomiche e tanta musica (+39 0436 3346585).

Il 15 agosto la giornata inizia con il Gran Galà dei giovani pianisti dell’Accademia Dino Ciani, in concerto alle ore 11.00 presso l’Alexander Girardi Hall, a ingresso libero (www.festivaldinociani.com), mentre alla stessa ora torna al Grand Hotel Savoia l’aperitivo con l’autore.
Non mancheranno, come da tradizione, gli appuntamenti gourmand: in riva al Lago Federa, dalle 10.00 alle 16.00, al rifugio Croda Da Lago Il gelato come una volta, preparato artigianalmente e servito su un carrettino originale dell’Ottocento (Rifugio Croda da Lago: +39 0436 862085 | Info navetta: +39 346 0825609).
Torna l’imperdibile appuntamento di mezza estate Ferragustando al Cristallo Hotel Spa & Golf: alle 12.00 un elegante barbecue in stile “country-chic” con vista mozzafiato sulle Dolomiti, musica dal vivo e la cucina dello chef Stefano Tabacchi. Aperto ad ospiti dell’albergo e non (www.cristallo.it| Tel. +39 0436 881111).
Si continua a festeggiare la sera, a quota 1.778 metri, al Rifugio Col Drusciè con la Grigliatona di Ferragosto e, a seguire, lo spettacolo dei Fuochi della Madonna, direttamente dalla terrazza sulle pendici della Tofana (Tel. +39 0436 862372).

Non solo Ferragosto: per tutto il mese un ricco calendario di eventi che vanno dall’enogastronomia (con due grandi novità: la Cena di Note al Cristallo Hotel Spa & Golf e la Degustazione a Spreco Zero a due passi dal cielo), alla cultura (con le rassegne culturali di CortinaèCultura), alle mostre (quest’anno focus sulla Grande Guerra, nell’anno del centenario), allo sport (torna per il secondo anno consecutivo il tennis internazionale con l’ATP Challenger al Tennis Country Club).



L’AGENDA DI AGOSTO


ENOGASTRONOMIA

Calici di stelle nei rifugi
8 agosto
Un vero e proprio percorso di intrattenimento enogastronomico e culturale, che coinvolge sette rifugi della Regina delle Dolomiti, con degustazioni di oltre 100 etichette in abbinamento a prodotti tipici ampezzani. E ancora laboratori didattici per i bimbi proposti dai Servizi Educativi dei Musei delle Regole d'Ampezzo, aperitivi e Cene Stellari. Per chiudere in bellezza, dalle ore 21.30, le Associazioni Astronomica Cortina e Astrofili Legnago a disposizione con i telescopi per guardare le stelle e, al Rifugio Col Drusciè, l’osservazione di Saturno e di Vega: da non perdere (Errore. Riferimento a collegamento ipertestuale non valido.
Cortina Summer Party 2015
21 agosto
Nel contesto incantevole di Malga Peziè de Parù, quattro chef stellati, dei ristoranti Tivoli di Cortina, St. Hubertus dell’Hotel Rosa Alpina, La Siriola dell'Hotel Ciasa Salares e Al Capriolo di Vodo di Cadore, si avvicenderanno ai fornelli per creare piatti irresistibili. Presenti anche i maggiori ristoratori ed enoteche di Cortina per un evento di vero gusto (Ingresso a pagamento; parte dell’incasso sarà devoluto al Gruppo Scoiattoli di Cortina | Info e prenotazioni:cortinasummerparty@gmail.com).

"Cena di note®" al Cristallo Hotel Spa & Golf
23 agosto
Cortina, con il Cristallo Hotel Spa & Golf, è entrata a far parte della rassegna "Cena di note®", manifestazione organizzata dal Corriere del Veneto/Corriere della Sera, che unisce in un ideale collegamento musical-gastronomico i luoghi più caratteristici del Veneto. Domenica 23 agosto, toccherà al 5 stelle lusso di Cortina, che proporrà un singolare abbinamento tra la musica classica nel concerto che vedrà l’esibizione del mezzosoprano Silvia Regazzo accompagnata dal maestro Alessandro Tortato con musiche di J. Brahms, O. Respighi e G. Mahler e una cena a tema “Grande Guerra” con piatti dell'executive chef Stefano Tabacchi (www.cristallo.it).
La serata sarà organizzata in collaborazione con la delegazione d'Ampezzo dell'Accademia Italiana della Cucina, fondata 50 anni fa e fortemente voluta da donna Clara Agnelli Nuvoletti, che amava definirla «una delegazione ideale ed esemplare; un modello di grazia, ospitalità e piacevolezza». La mezzo-soprano Silvia Regazzo si esibirà con un programma ispirato all'amore negli anni del primo conflitto mondiale.
Un appuntamento che esalta eccellenze gastronomiche e musicali ma con una particolare attenzione alla sostenibilità.




Degustazione a spreco zero a due passi dal cielo
24 agosto
Sarà il cibo non utilizzato il protagonista della Degustazione a spreco zero a due passi dal cielo, in programma lunedì 24 agosto sulla terrazza del Rifugio Averau (2.413 m).
Cortina scende in campo facendosi promotrice della cultura anti-spreco. Coinvolta per l’occasione l’Associazione Italiana Food Blogger che arriverà a Cortina con 4 food blogger pronti a cimentarsi nella preparazione di ricette “sostenibili”.
Questa sarà l’occasione per riflettere su un tema di grande attualità: "Vivere a spreco zero". Precederà la degustazione un momento di confronto aperto a tutti per riflettere sulle buone pratiche e per degustare piatti a "spreco zero". Un appuntamento che Cortina – che il 6 marzo ha sottoscritto la carta SprecoZero impegnandosi ad attivare il decalogo di buone pratiche contro lo spreco alimentare – dedica alla campagna "Un anno contro lo spreco 2015 - stopfoodwaste - alimentare il futuro". Iniziativa organizzata con Last Minute Market, alla presenza di Andrea Segré, ideatore del progetto.
Evento gratuito e aperto al pubblico fino a esaurimento dei posti disponibili: la data e il luogo potranno variare a seconda delle condizioni meteo (www.cortina.dolomiti.org).

L’Enrosadira d’alta quota e il Museo all’aperto della Grande Guerra al tramonto
 7, 13 e 21 agosto
Sulle terrazze panoramiche dei rifugi Averau e Scoiattoli, saranno serviti per cena tramonti infuocati e piatti della cucina tradizionale ampezzana. Per l’occasione sarà possibile raggiungere i rifugi con la seggiovia delle 5 Torri dalle 19.00 alle 23.00 e visitare il museo delle 5 Torri al calar della sera, accompagnati dal professor Paolo Giacomel, esperto di storia locale (Rifugio Scoiattoli 0436 867939 - 333 8146960 | Rifugio Averau 0436 4660 - 335 6868066).
7, 12, 18, 21, 28 agosto
Per gli appassionati di stelle e pianeti, visite al Planetario alle ore 17.00 e visite guidate al sentiero Astro Ring alle ore 22.00, che riunisce in un percorso didattico immerso nella natura il Sentiero dei Pianeti e il Sentiero dell’Universo. Giunti alla cima, al rifugio Col Drusciè, Cena sotto le stelle (Su prenotazione +39 348 3346585 | Rifugio Col Drusciè +39 0436 862372).


CULTURA


CORTINAÈCULTURA: 3 MESI PER OLTRE 200 APPUNTAMENTI
CortinaèCultura ogni anno, da giugno a settembre, regala a turisti e residenti centinaia di eventi per conoscere, approfondire, divertirsi. L’iniziativa racchiude in un unico calendario le manifestazioni più importanti con focus sulla letteratura, l’arte, l’attualità, la storia e la musica.

Una Montagna di libri     
fino al 21 settembre
La rassegna di incontri con l'Autore diretta da Francesco Chiamulera porta nella Regina delle Dolomiti per il dodicesimo anno il meglio del giornalismo, dell'attualità e della narrativa italiana e internazionale, al ritmo di un incontro al giorno.
www.unamontagnadilibri.it


Cortina inCroda
fino al 10 settembre
È il bordeaux il colore scelto quest’anno dalla rassegna dedicata al mondo verticale. Poesia, letteratura, cinema, musica, sogni, avventura, personaggi, ricordi, futuro: un mix di emozioni per conoscere l’affascinante universo della montagna e i suoi protagonisti più illustri.
www.cortinaincroda.org




Festival e Accademia Dino Ciani
fino al 10 agosto
Il Festival porta a Cortina alcuni tra i più grandi interpreti del panorama classico internazionale. Con il ciclo “Panorami Musicali” le note arrivano nei rifugi d’alta quota, per una sintonia perfetta tra musica e natura. Quest’estate, nelle due settimane di Festival, lo spettatore verrà accompagnato in un percorso che gli consentirà di approfondire non solo la musica dei classici americani del secolo scorso come Ives, Copland, Barber, Gershwin e Bernstein (in programma, tra l’altro, un concerto di Jeffrey Swann con l’Orchestra Filarmonia Veneta che suonerà Rapsodia in blu di Gershwin), ma anche Swing (con una Big Band), Jazz (con un concerto del grande pianista Chick Corea), Blues e i Musical di Broadway (con un concerto della soprano Madelyn Renée e del baritono Stephonne Smith).www.festivaldinociani.com


Festa delle Bande
dal 23 al 30 agosto
Appuntamento con la musica e soprattutto con la tradizione. Torna, dal 23 al 30 agosto, la Festa delle Bande (Festa de ra Bandes) uno degli appuntamenti estivi di Cortina d’Ampezzo, più attesi e amati da turisti e abitanti. Concerti, caroselli, sfilate faranno rivivere «l’anima di un paese in festa», il motto della manifestazione. Organizzata dal Corpo musicale di Cortina d’Ampezzo – istituzione storica nata nel lontano 1861 e colonna portante della tradizione cortinese – invaderà le vie del centro per un’intera settimana, grazie a formazioni italiane e internazionali. Un autentico salto nel passato in compagnia del folclore e dell’affascinante mondo delle sette note. Il momento clou arriverà domenica 30 agosto con la grande sfilata che vedrà protagoniste circa 30 bande, le associazioni e gruppi del paese, le tradizionali insegne, i carri tipici e gli abiti tramandati di generazione in generazione. www.corpomusicalecortina.it



MOSTRE

Ikonos Art Gallery - I volti della guerra
fino al 19 settembre
«Dietro ad una guerra c’è sempre la decisione di un uomo, spesso solo, a decidere per molti. Quell’uomo non è mai stato in prima linea perché chi ha visto il volto della guerra non lo dimentica». Stefano Zardini per i 101 anni dall’inizio della Grande Guerra del 1914-1918, ha scelto di ispirarsi al fotografo americano Eugene Richards che, documentando la vita quotidiana dei reduci di guerra, ha scritto: «War is personal». Anche secondo Stefano Zardini «La guerra è personale» perché «a viverla sono persone e non uno Stato, una regione, una minoranza, un’idea». Per questo nella sua prossima esposizione fotografica ha immaginato i volti della guerra, leggendoli nelle cose comuni e nei luoghi dove la Guerra è stata e da dove, in fondo, non se ne andrà mai del tutto.
Ikonos Art Gallery | Via Jacheto 8 | Tel. +39 0436 2930 www.stefanozardini.com



Attesa sul fronte dolomitico della Grande Guerra - di Fabio Pasini
fino a ottobre
In mostra i luoghi simbolo del fronte italo-austriaco: luoghi selvaggi e meravigliosi, scenari che incantano, oggi come un tempo, ma che cent'anni fa si trasformarono in teatri di atrocità. Sono foto in bianco e nero del Pasubio, dove più aspri furono gli scontri tra gli eserciti italiano ed austro-ungarico. Il profilo del Colbricon sposta lo sguardo verso l’area del Lagorai e di Passo Rolle. Seguono immagini della zona dolomitica: le trincee sul Lagazuoi, ciò che rimane delle postazioni italiane della Cengia Martini, le trincee italiane delle 5 Torri, ma anche il severo profilo della Tofana di Rozes e del Sass di Stria. Il percorso prosegue attraverso il Cristallino e il monte Piana, per concludersi nelle Dolomiti di Sesto: le Tre Cime di Lavaredo, il monte Paterno, la val Fiscalina, la Strada degli Alpini e Cima Undici.
Monte Lagazuoi. Dalle 9.00 alle 17.00. Il luogo della mostra è raggiungibile con la funivia del Lagazuoi.



El saè de ra mas (Il sapere delle mani)
fino all’11 ottobre
In occasione dell’Expo 2015, al Museo Etnografico Regole d’Ampezzo verranno proiettati i filmati di Francesco De Melis, realizzati nell’ambito del progetto Montagne di cibo. La cucina veneta tra storia e memoria. Il patrimonio alimentare tradizionale montano costituisce un’importante eredità culturale e la documentazione visiva della gestualità del cucinare è fondamentale per la sua trasmissione e valorizzazione. Museo Etnografico Regole d’Ampezzo | Località Pontechiesa | Tel. +39 0436 875524 |www.musei.regole.it



600 anni di Ospitale Lerosa e Intravenanzes
fino all’11 ottobre
Sono passati 600 anni dal 1415, anno dell’acquisizione dei pascoli di Lerosa e Intravenanzes da parte della Regola Alta di Lareto. Una mostra, presso La Casa delle Regole, ne racconta la vicenda storica, ricostruendola attraverso le antiche pergamene. Il 1° settembre 1415 i Regolieri di Vinigo vendettero alla Regola Alta di Lareto i pascoli di Ospitale, Lerosa e Travenanzes, per ricavare la somma necessaria per liberare i propri consorti fatti prigionieri durante la guerra tra il re Sigismondo e Venezia. Una mostra diffusa che trasporterà il visitatore in un viaggio nel tempo e nello spazio, richiamando alcuni punti cruciali per la storia delle Regole: il Museo Etnografico Regole d’Ampezzo, che racconta la storia di questa antica istituzione.
Ciasa de Ra Regoles | Corso Italia, 69 | Tel. +39 0436 866222 | www.musei.regole.it



Ampezzo 1915 – 1917
fino all’11 ottobre
La mostra illustra gli avvenimenti accaduti nel territorio di Cortina d'Ampezzo dal maggio 1915 al novembre 1917, periodo in cui la Grande Guerra tra il Regno d'Italia e l'Impero Austroungarico ha coinvolto anche le vallate e le cime dolomitiche, lasciando segni indelebili nella natura, nel paesaggio e soprattutto nei soggetti protagonisti, cioè i soldati e la popolazione. Questi tre diversi punti di vista vengono ri-conosciuti per mezzo delle cronache di alcuni diari originali, della documentazione fotografica storica e delle testimonianze materiali. Si descrive quanto avveniva in paese e con quale spirito la popolazione civile, per lo più donne, vecchi e bambini, dovette adattarsi alla nuova situazione, convivendo con migliaia di “facce nuove” e con la costante paura per le malattie, gli incendi ed i bombardamenti. Storie corredate da alcuni reperti, raccolti sulle “crodes” d'Ampezzo, che descrivono il tentativo, da parte dei soldati, di rendere “ambienti domestici” anche le trincee e le baracche, per mezzo di oggetti di uso comune.
Alexander Girardi Hall | Via Marangoi, 1 | Tel. +39 0436 881850

DolomitiArtRock
fino al 23 agosto
Le Dolomiti così belle e penetranti a livello emotivo, giocano con la luce quotidianamente, vibrando in contrasti cromatici unici al mondo e che le hanno rese celebri. DolomitiArtRock è una mostra che svela un mondo indedito: il micromondo delle rocce dolomitiche, dove si cela un'inesplorata bellezza fatta da minerali, microfossili, prodotti di eruzioni vulcaniche... tutte tracce di un eredità geologica incredibile da cui prende forma la meraviglia. La mostra espone rocce e sezioni sottili di roccia, ma soprattutto foto artistiche scattate al microscopio dal Prof. Cesare Bernardo.
Museo Paleontologico Rinaldo Zardini | Via Marangoi, 1 | Tel. +39 0436 875502 |www.musei.regole.it

SPORT

ATP Challenger Tour
1-9 agosto
Il grande tennis torna a Cortina per il secondo anno, con il torneo riservato ai giocatori del circuito mondiale ATP.
www.tenniscortina.it





Treviso Basket
31 agosto-6 settembre
Ritiro del Treviso Basket a Cortina d’Ampezzo, nella scenografica cornice offerta dallo Stadio Olimpico del Ghiaccio. De Longhi Treviso Basket, vincitrice dell’ultimo campionato di Serie A2 Silver, si allenerà due volte al giorno da martedì 1 a venerdì 4 settembre allo Stadio Olimpico (accesso libero consentito al pubblico) e sabato 5 settembre alle 17.00, prima di rientrare a Treviso l'indomani, sfiderà il Tezenis Scaligera Basket Verona nella prima amichevole stagionale a porte aperte (e accesso gratuito).


 

credito fotografico: www.bandion.it