evento 15.12.2013

Duemila Babbi Natale all’ombra delle Dolomiti

La Santa Klaus Running in programma domenica 15 dicembre tra cime imbiancate e strade del centro, un appuntamento da non perdere.

Immaginate duemila Babbi Natale che corrono sulle strade di Belluno, la città di Dino Buzzati, all’ombre delle Dolomiti Patrimonio dell’Umanità Unesco. Vestito e cappello rossi d’ordinanza, per una manifestazione che è molto di più di una gara podistica: è un tuffo nel freddo inverno, tra cime imbiancate e strade che si snodano dalla centralissima Piazza Martiri, prima nelle vie del cuore storico della città per poi uscire verso le frazioni di Giamosa, Bes, Sois, Mares, attraversare l’affascinante parco di Villa Morassutti (aperto in via esclusiva al pubblico una volta l’anno proprio per la corsa podistica di Natale) e rientrare in centro città, per un totale di 21 km. Al via non si presenteranno solo gli atleti, ma anche le famiglie con i bambini, per una festa in piena atmosfera natalizia.

«La Santa Klaus Running – afferma il sindaco di Belluno Jacopo Massaro – è una vetrina importante per la nostra città, visto che per questa manifestazione arrivano persone anche da fuori regione».  che varca i confini regionali e vola su scala nazionale ed internazionale» Al via anche gli amministratori pubblici, come l’assessore comunali Luca Saltini, pronto a indossare anche lui domenica mattina la maglia tecnica rossa per affrontare la sua mezza maratona . A dare la partenza di sicuro ci sarà il collega del Turismo, Valerio Tabacchi, da sempre sostenitore dell’evento podistico aperto agli s portivi ma anche alle famiglie e ai bambini grazie alla possibilità di fare il percorso corto di 6km anche in passeggiata. La Santa Klaus prevede anche un terzo percorso di 12km. Per tutti all’arrivo la cioccolata calda preparata dai pasticceri bellunesi Giacomo Deon e Antonio Fiabane e servita fumante dai volontari dell’Ail e Admo in Piazza Martiri assieme a panettone e pandoro.

«Abbiamo già oltre 1.000, di cui 300 donne, iscritti ma puntiamo dritti ad abbattere il muro dei 2.000 – afferma Ivan Piol, presidente di Dolomiti Psg, la società organizzatrice – difficile trovare un percorso così bello in Italia restando in centro città, ma toccando anche l’immediata periferia che ti dà modo di correre ammirando le nostre fantastiche Dolomiti in un percorso misto, che non è solo in asfalto. Le previsioni meteo sono ottime e siamo certi che tutti si divertiranno. La manifestazione sta riscuotendo molto apprezzamento in tutta Italia, prova ne sono gli iscritti che arrivano anche da Teramo, Catanzaro, dalla Germania, dall’Austria. Abbiamo nuovi partner commerciali che ci permettono di sostenerci, all’appello mancano solo le aziende bellunesi, ma siamo fiduciosi che in futuro si faranno avanti e ci aiuteranno a mantenere questa bellissima manifestazione».

E chi non avrà voglia di correre potrà sempre farsi una camminata veloce con i bastoncini grazie al gruppo del Nordic Walking (informazioni e iscrizioni nel sito www.nordicwalkingintour.it).

TAG ASSOCIATE