news 27.11.2017

Grande commozione e partecipazione alla cerimonia in memoria di Floriano Pra

Svelato il busto in bronzo che verrà posizionato alla partenza degli impianti di Alleghe Funivie

Si è svolta  domenica 26 novembre, nel centro congressi A. Franceschini di Alleghe la cerimonia in ricordo di Floriano Pra, imprenditore e politico bellunese scomparso lo scorso gennaio. Un'emozionante e significativo momento di raccoglimento che ha visto la partecipazione di numerose autorità istituzionali ed economiche locali e regionali, fra cui il vice-sindaco del Comune di Alleghe Franco Dell'Olivo, in rappresentanza del sindaco Siro De Biasio, il presidente del Consiglio Regione Veneto Roberto Ciambetti, il senatore Giovanni Piccoli, il presidente del comprensorio sciistico Dolomiti Superski dott. Sandro Lazzari, il direttore generale dell'Ulss 1 Belluno dott. Adriano Rasi Caldogno, il presidente dell'Anef Renzo Minella, il presidente del Consorzio Impianti a Fune Civetta Cesare Sorarù e il presidente del Consorzio Operatori Turistici Alleghe-Caprile Michele De Toni.

"Purtroppo il nostro sindaco non è potuto essere qui oggi - ha esordito il vice-sindaco di Alleghe Franco Dell'Olivo - ma vi porto il suo saluto e ringrazio Sergio Pra per l'invito. Floriano è stato un un trascinatore con un innato senso di preveggenza e lungimiranza politica. L'idea degli impianti di risalita nel nostro paese è stata sua, per questo lo possiamo considerare il padre di Alleghe Funivie. Oggi sono qui per dare il giusto tributo a Floriano, a nome di tutta la collettività di Alleghe, lo ringraziamo per quanto ha fatto per la nostra gente, come amministratore e imprenditore. Sempre prodigo di consigli, si è interessato fino all'ultimo dei problemi del nostro Comune mettendo a disposizione la sua lunga esperienza. Lo ricordo con affetto, come un grande amico e un grande maestro. Mando un abbraccio a tutti i familiari che stanno seguendo la sua strada e a tutti coloro che, con passione e dedizione, stanno portando avanti l'attività di Alleghe Funivie. Grazie Floriano!"

Quando si pensa a Floriano Pra emerge sempre la forza del bene comune nel rispetto della gente, di un paese, di una vallata e di una Provincia. "Ricordo Floriano Pra come una persona che ancora adesso lascia una traccia nel nostra vita" ha dichiarato il senatore Giovanni Piccoli. "Mi ha sempre stupito la sua capacità di interpretare la realtà quotidiana e vedere il futuro con una chiarezza spesso incomprensibile. Floriano è stato più di un amico ma un consigliere importante in numerosi momenti. Persone come lui non possono che lasciare un segno indelebile nel nostro cuore e nella storia."

Commoventi e particolarmente sentiti anche i messaggi inviati alla famiglia Pra dalle importanti personalità istituzionali che, con enorme dispiacere, non sono riuscite ad essere presenti.

"Avrei partecipato con piacere e sincero rispetto a questo appuntamento in ricordo di Floriano Pra. Preziosissima l'eredità che ha saputo lasciare alla nostra Provincia, alla nostra politica e, bisogna dirlo, anche come essere umano. Un esempio di dedizione, perseveranza e capacità di visione a cui tutti noi possiamo, senza distinzioni, fare riferimento. Gli uomini come Floriano sono uomini che si ricordano con una stretta al cuore, sentendosi fortunati per averli conosciuti" ha scritto la senatrice Raffaela Bellot.

"L’amore di Floriano Pra per la sua terra e per la sua gente è stato un sentimento profondo e genuino, espresso nel corso della sua vita in ruoli diversi, come imprenditore e come amministratore pubblico, ma sempre con il medesimo obiettivo, quello di celebrare la bellezza, l’accoglienza e le potenzialità della montagna" ha ricordato invece Federico Caner, assessore al turismo della Regione del Veneto. "Siamo in molti a dovere riconoscenza a questo indimenticabile protagonista del Bellunese e del Veneto, io stesso che ho avuto anche la fortuna di poterlo annoverare come guida umile, esperta e capace nell’impegnativo e spesso complicato ambito dell’amministrazione pubblica. Sono passati poco più di dieci mesi da quando se n’è andato, ma nonostante le incombenze quotidiane, spesso mi succede di ripensare a lui con la stessa stima, la stessa gratitudine ma soprattutto lo stesso affetto che lui ha saputo donarmi. È un abbraccio simbolico quello con cui mi stringo a Floriano e alla sua amata moglie Marisa, un abbraccio nel ricordo, destinato a non sciogliersi mai."

Significativo il messaggio del presidente della Regione Veneto dott. Luca Zaia: "Purtroppo non ho potuto partecipare alla cerimonia commemorativa in memoria di Floriano Pra, a causa di concomitanti impegni istituzionali, ma plaudo all’iniziativa da voi promossa, perchè non si può dimenticare la figura di Floriano, un uomo d’altri tempi, saggio, generoso e con un grande amore per le sue montagne. Nessuno meglio di lui ha saputo, infatti, rappresentare le istanze dell’Agordino e del Bellunese e lo ha fatto sempre con impegno e passione. Mi stringo a voi in questo momento commemorativo, ricordandolo – come lui stesso avrebbe voluto – con un sorriso".

La vicinanza della Regione Veneto alla famiglia Pra è testimoniata anche dalla presenza ad Alleghe di Roberto Ciambetti, presidente del Consiglio Veneto, che non ha voluto assolutamente mancare. "É un vero piacere essere qui a ricordare con voi Floriano Pra, vero maestro di democrazia, tolleranza e saggezza, una persona onesta, giusta, un uomo raro, concreto e coerente nei suoi ideali. Amava la sua montagna e ha fatto l'impossibile per dare al bellunese sicurezza e benessere. Ha saputo dare al turismo veneto una nuova dimensione senza mai tradire le istituzioni e rispettando sempre le regole. Floriano Pra sapeva guardare lontano e anch'io ho imparato e ho avuto molto da lui. Floriano e la sua amata moglie Marisa sono sempre qui con noi e vivono nel cielo dei giusti."

Floriano Pra ha sempre sostenuto che il collegamento tra le diverse valli fosse d'importanza strategica per rafforzare l'offerta sciistica del territorio, per questo promosse con decisione e fermezza l'adesione dello Ski Civetta, un'altra sua importante creatura, al progetto Dolomiti Superski. "Sono molto contento di questa cerimonia in ricordo di Floriano" ha detto il presidente del Dolomiti Superski dott. Sandro Lazzari. "Ho avuto la fortuna di collaborare con lui per molti anni e ho sempre ammirato la sua poliedricità, si è sempre interessato di tutto nei minimi particolari, per lui era fondamentale che ogni cosa funzionasse nel migliore dei modi. Credo che questo suo lavoro di unificazione e di progresso abbia fatto la differenza. La sua coerenza e la sua volontà costruttiva sono alla base di Alleghe Funivie e della ski area Civetta. Sono onorato di averlo conosciuto e di continuare a lavorare con la sua gente."

Simpatico, arguto, vulcanico, generoso, riservato e rispettoso allo stesso tempo: questo era Floriano e così lo ricorda anche il figlio Sergio Pra: "Grazie a tutti per essere intervenuti a questa commemorazione voluta dal Consiglio di Alleghe Funivie. Non voglio fare la parte del figlio ma preferisco parlare come Presidente della società impianti di Alleghe. Nelle nostre assemblee lui era sempre presente per darci consigli ed indicazioni e gli saremo sempre riconoscenti per ciò che ha fatto. Lui ha avuto l'idea strategica di realizzare Alleghe Funivie. Quando ero giovane ricordo che molti turisti passavano nella nostra pasticceria per andare a sciare ad Arabba o Corvara e lui ha intuito che anche Alleghe poteva avere la sua area sciistica. Era il 1979 e, credetemi, in quegli anni era una cosa tutt'altro che facile. Grazie alla sua caparbietà e alla fiducia che ispirava, riuscì a coinvolgere 800 soci da tutto il Veneto, convincendoli ad investire sulla sua idea, qualcosa che al tempo sembrava una vera utopia. Così, grazie a mio padre e a queste persone nacque Alleghe Funivie e poi lo Ski Civetta."

Al termine della cerimonia Sergio Pra e il Consiglio d'Amministrazione di Alleghe Funivie hanno scoperto il busto in bronzo raffigurante il volto Floriano Pra che verrà collocato alla partenza degli impianti di risalita di Alleghe insieme a due targhe commemorative, una da parte del Comune di Alleghe e una da parte di Alleghe Funivie. L'opera è stata realizzata dall'artista padovana Claudia Zanaga.

TAG ASSOCIATE