evento 24.01.2016

Il "Tabarin dell'amicizia"

24 gennaio a Mel

Un’idea frutto di un’intuizione: mettere assieme le eccellenze proposte da più Confraternite enogastronomiche venete. Per dar corpo e sostanza a una novità capace di fondere assieme sensibilità gastronomiche diverse. La Confraternita della Pasta Fresca (San Martino di Lupari, Pd), quella della Sopressa Vicentina DOP (San Giacomo Minore di Romano d’Ezzelino, Vi), il Circolo Enologico dei Colli Berici (Lonigo, Vi),  la Confraternita del Formaggio Piave DOP (Cesiomaggiore, Bl) e le mele di Mel hanno fatto nascere il ‘Tabarin dell’Amicizia’.
che, adesso, si appresta a muovere i suoi primi passi ufficiali.

L’appuntamento è fissato per domenica 24 gennaio, a Mel.
Dopo un momento di ufficialità in Municipio la scena passerà ai tre ristoranti che hanno aderito all’iniziativa, proponendo specifici menu contenenti, ovviamente, il ‘Tabarin’.
L’iniziativa è aperta a tutti gli appassionati della buona tavola che potranno prenotare direttamente presso il locale con il menu che ciascuno riterrà più rispondente alle proprie sensibilità.

Queste le proposte dei tre ristoranti :

Hosteria Alpino (tel. 0437540623)
Antipasto dei cinque cicchetti: cornetto di sfoglia al sesamo con pastin e casatella Piave, crostino con composta di radicchio di Verona e lardo, cestino di polenta con fonduta di latteria e soppressa, torretta di patate al rosmarino e scorzet, insalatina dai toni invernali.
Primo: tabarin dell’amicizia e Tai Rosso
Secondo: costine al forno con patate dorè e contorni vari.
Dolce: fantasie dell'Hosteria.


Albergo Ristorante Al Moro (tel. 0437 753623)
Antipasti: insalatina di gialet su pancetta croccante, cestino di polenta di mais sponcio con funghi porcini e formaggio di latteria
Primo: tabarin dell'amicizia e Tai Rosso
Secondo: faraona alla crema con patata arrosta di Cesiomaggiore e spinaci al burro
Dolce: crostata di mela zumella.

Antica Locanda Cappello (tel. 0437 753651)
Antipasti: Cannolo di fagiolo bala rossa, perle di pastin al formaggio di Lentiai su crema di fagioli gialet
Primo: tabarin dell’amicizia e tai rosso
Secondo: petto d’anitra alle mele e zenzero con patate alle nocciole e broccolo fiolaro.
Dolce: “Budin” de pomi e mandorle su crema di caki profumato all’anice