news 15.05.2014

L’Astor rivive e ritorna luogo di ritrovo, appuntamento e incontro per la città di Belluno.

13 suites,   food cafè,  “Bottega" con prodotti gastronomici serviti al Food Cafè,  servizio take away

Ritrovare un luogo per ritrovarci. Questo è il motivo ispiratore che ha portato Mariano Moritsch a concretizzare un sogno che è sembrato per lungo tempo difficile. La passione per le sfide è il valore aggiunto di ogni imprenditore, ma quello che ha portato alla realizzazione dell’imponente edificio che domina uno dei più incantevoli scorci paesaggistici di Belluno, è stato qualcosa di più, forse la consapevolezza che proprio quello spazio ormai trasandato, potesse rappresentare ancora un cuore pulsante della città, un punto di incontro per tutti, un luogo che potesse restituire ai bellunesi lo “struscio”, emozione che la tecnologia moderna ha ormai sostituito con il clic di un cellulare.

Il centro Astor ha 13 suites dotate di tutti i confort alle quali si aggiungeranno, nel 2015, 7 camere, un food cafè dove gustare piatti di eccellenza scelti tra la migliore tradizione alimentare italiana a prezzi light, ed una “Bottega “ dove il cliente troverà in vendita i prodotti gastronomici serviti al Food Cafè. La novità sarà data dal servizio take away, piatti preparati dalla cucina, pronti da consumare nel relax della propria casa.
E' dotato di una sala polifunzionale da 70 posti intitolata a Ferruccio Moritsch, e dispone di una terrazza all'ultimo piano, chiamata “Altana”, dove sarà possibile cenare davanti ad un panorama ineguagliabile, che spazia dall'Alpago alle vette Feltrine.

“Questo progetto è un atto d'amore e di fiducia per la mia città – dichiara Mariano Moritsch – e per il nostro territorio. Credo che in questi anni ci sia bisogno di fiducia, specialmente a Belluno, città al risveglio da un lungo letargo, che ha bisogno di rifarsi un pò il maquillage, anche se la sua bellezza è ancora intatta, così come il suo vissuto ed i suoi valori: le tradizioni e una vita sociale che si fonda ancora sul saluto e sulla stretta di mano. 
Ecco allora che un luogo pensato come un punto di incontro tra la città ed il mondo, tramite attività culturali, ricreative e di business, può riportare appetibilità alla nostra cittadina, e far risplendere il suo ruolo di capitale delle Dolomiti.
Per sottolineare questo ruolo stiamo lavorando ad una rassegna di incontri che si svolgeranno a settembre, chiamati “Belluno e...”, saranno tre serate dedicate al territorio, all'industria ed ultimo ma non tale, il futuro. Un momento di riflessione per capire dove stiamo andando con testimonianze di imprenditori, politici e operatori che la nostra Provincia conoscono bene.”

I primi eventi programmati al nuovo Astor prenderanno il via durante il passaggio del Giro d’Italia, con cene ed incontri dedicati alla manifestazione ed ai suoi protagonisti. A luglio prossimo invece sarà il momento di “ Campiello a fine luglio”, un incontro culturale, in esclusiva, con i cinque finalisti del Premio Campiello.

 

Il Centro Astor in numeri

Il nuovo Astor è stato ristrutturato in soli 17 mesi, con un’attività sinergica tra imprese locali che ha visto un turnover di 100 operai con una media di 35 presenze giornaliere.
Hanno lavorato al restyling dell’Astor esclusivamente imprese bellunesi.

La struttura ed i comfort:

Le suites:
L’ Astor offre 3 suites grandi (40 mq) e 10 junior suites (20mq), dotate di tutti i comfort, dalla Smart Tv all’audio Bose fino alle vasche ad idromassaggio. Le stanze, arredate in uno stile raffinato e moderno, hanno un impianto sofisticato di pannelli radianti, a soffitto, che permette di riscaldare e raffreddare l’ambiente in modalità naturale. Tutte le suites sono dotate di Wi-Fi e IPTV, con la possibilità di connettere i propri dispositivi via bluetooth con le TV, di frigobar e di zona office.
Alle suites si aggiungeranno altre 7 camere che saranno disponibili nel 2015.
Gli ospiti avranno a disposizione posti auto privati al coperto.

Food Cafè : è composto da due diverse zone, un ristorante ed un bar, aperti in ampie fasce orarie. Nell’ Astor Lunch saranno proposti piatti ideati per la pausa pranzo adatta agli uffici del centro e per i pranzi di lavoro. Si potrà pranzare sia nella zona bar che nella zona ristorante a prezzi light, ma con la massima eccellenza nell’offerta del menù. L’ Astor Dinner sarà organizzato nella zona ristorante con variazioni tematiche nel menù, allineate però al format proposto dalla struttura, che vede l’abbinamento di scelte gastronomiche di alto livello con menù creativi ed easy.

Il Bar : è aperto con orario continuato con spuntini di eccellenza, su richiesta sarà possibile preparare alcuni piatti veloci anche in orari di chiusura del ristorante.

La Bottega: è uno spazio dedicato in cui si potranno acquistare i prodotti gustati al Food Cafè, l’angolo di vendita, sarà dotato anche di un servizio di take away per poter gustare, nel relax casalingo, i piatti cucinati dagli chef dell’Astor. L’angolo Enoteca proporrà i vini presentati dalla Carta del ristorante .La Bottega è pensata come uno spazio a disposizione delle aziende per poter proporre prodotti di alta qualità, all’interno sarà possibile acquistare bottiglie di vino e confezioni regalo di prodotti gastronomici.

Altana: è una zona ristorante assolutamente privata, posizionata sul tetto della struttura Astor con una vista mozzafiato sulla vallata bellunese, disponibile per pranzi o cene privé.

Sala Polifunzionale “Ferruccio Moritsch”: è una sala da 70 posti, perfetta per convegni, incontri e esposizioni, ed è correlata di apparecchiature tecnologiche adeguate.