evento 01.08.2015

Le eccellenze enogastronomiche delle Dolomiti bellunesi incontrano lo storico Palio di Feltre

Tre giornate di storia e tradizione per Feltre, che indossa un volto quattrocentesco per celebrare la sua dedizione a Venezia

Mancano pochi giorni alla trentasettesima edizione del Palio di Feltre, Patrimonio storico e culturale della comunità locale, alle porte del parco nazionale delle Dolomiti, patrimonio dell’Umanità, dove sono molte le eccellenze enogastronomiche: dal Fagiolo di Lamon alla produzione lattiero-casearia di montagna.

L’evento, in programma dal 31 luglio al 2 agosto, vuole ricordare la consegna delle chiavi della città di Feltre alla Repubblica di San Marco nel 1404, ma rappresenta anche e soprattutto un momento di rievocazione storica e di comunione culturale per fare un salto indietro nel passato e vivere un’atmosfera quattrocentesca con alcuni giorni densi di spettacoli e divertimento. Le gare tra i Quartieri saranno precedute da una serie di manifestazioni che, a partire da sabato 25 luglio con la presentazione del Palio, condurranno alle quattro sfide previste per l’assegnazione del premio finale. Si tratta del tiro con l’arco e la staffetta, che si svolgeranno nella serata di sabato 1 agosto, mentre il tiro alla fune e la corsa dei cavalli chiuderanno l’evento domenica 2 agosto in Prà del Moro.

Ad accompagnare le gare e arricchire la città penseranno mercatini, spettacoli, sfilate e uno spettacolo pirotecnico alla mezzanotte del sabato. I dettagli sono consultabili sul sitowww.paliodifeltre.it .

Il Palio è un’occasione di ritrovo in una città ricca di storia come Feltre, per celebrare un momento culturale ma anche la condivisione di una tradizione ormai consolidata, su uno sfondo suggestivo e unico qual è quello offerto dalle montagne più belle del mondo.