evento 11.10.2014

Mele a Mel: gusto e tradizione ai piedi delle Dolomiti bellunesi

Una mostra mercato alla riscoperta dei sapori e delle tradizioni dell’autunno

Mele, tradizioni e arte. Ecco le caratteristiche principali della rassegna Mele a Mel, una mostra – mercato che ogni anno richiama migliaia di visitatori e li conduce a Mel, un piccolo borgo medioevale situato alle porte del Parco Nazionale delle Dolomiti Bellunesi. Da venerdì 10 a domenica 12 ottobre, infatti, natura, artigianato e gastronomia si incontreranno nei cortili dell’antico borgo e permetteranno ai visitatori di immergersi nelle tradizioni e nei sapori dell’autunno bellunese.

 

Cuoio, legno, metallo, e ancora, macchine fotografiche, macchine da cucire e attrezzi vintage. E naturalmente le mele, accompagnate dagli altri prodotti principe dell’autunno bellunese. Saranno questi i protagonisti dei vari cortili dei palazzi cinquecenteschi che, in occasione di questa rassegna, verranno aperti al pubblico. Passeggiando per l’antico borgo sarà facile incontrare chi assaggia incuriosito la Zumela, l’originaria e caratteristica torta di Mel, e chi, invece, guarda affascinato i mastri scultori che lavorano materiali d’eccezione, come ad esempio il formaggio. Ma non solo. Si potrà partecipare a vere e proprie degustazioni cui regina sarà la mela, oppure ad esposizioni d’arte che spaziano dalle illustrazioni alla fotografia.

 

Degustazioni, storia e tradizioni ben rappresentano questa celebre rassegna che da numerosi anni anima il centro del borgo medioevale di Mel. Grazie alla forte dimensione artistica e culturale, e grazie alla particolare attenzione riservata ai prodotti agroalimentari ed artigianali locali, il Comune di Mel ha infatti ottenuto la Bandiera Arancione del Touring Club Italiano. E per celebrare tale riconoscimento, durante la rassegna Mele a Mel, i visitatori potranno partecipare alle numerose attività artistico – culturali in programma. Si comincerà sabato 11 ottobre, alle 14.00, nel centro della piazza di Mel. Da lì i visitatori verranno portati a Villa di Villa, dove prenderà avvio un tour guidato alla scoperta di Luigi Cima, famoso pittore che dipinse la bellezza della Valbelluna. Ma la giornata delle Bandiere Arancioni verrà ampiamente celebrata domenica 12 ottobre, con una serie di visite guidate tra le quali: l’itinerario lungo il centro storico, per scoprire la bellezza dei palazzi cinquecenteschi, oppure la visita al Palazzo Municipale, o ancora la visita guidata delle chiese del centro storico (Per le visite guidate è consigliata la prenotazione da effettuarsi a: Ufficio Informazioni turistiche Sinistra Piave tel. 0437/544294 –turismo.mel@valbelluna.bl.it )

 

Mele a Mel, quindi, si caratterizza non solo come una mostra – mercato, dedicata a diffondere le peculiarità enogastronomiche del territorio e le tradizioni legate agli antichi mestieri e saperi, ma anche come la giusta occasione per conoscere l’alto valore artistico della Valbelluna.