evento 10.04.2015

Presentazione del libro "Mar del Plata" di Claudio Fava

Feltre aula Magna Istituo Colotti venerdì 10 aprile ore 20.30

L'onorevole Claudio Fava, sarà a Feltre venerdì 10 aprile 2015 per presentare il suo ultimo libro. Figlio di Giuseppe Fava, assassinato dalla mafia nel 1984, Claudio è giornalista, politico e saggista. Nel 2013 ha pubblicato per i tipi della Add Editore di Torino, il libro “Mar del Plata”: una storia di rugby e desaparecidos nell’Argentina di Videla, raccontata con la passione, l’amore e il rispetto che meritano i grandi eventi della Storia. Emersa dopo un quarto di secolo dall'oblio è la vicenda della squadra di rugby argentina La Plata annientata dal regime militare nel 1978. Dalla tragedia si salva solo il capitano Raul.  La storia narrata, che si fa epica e sguaiata al tempo stesso, l'efferata ferocia che il regime argentino seppe mostrare e la grande, disperata dignità che seppe opporgli un popolo sono elementi narrativi che portano all'affermazione che non c'è paese al mondo in cui la memoria non sia anche il segno del presente e pertanto strumento indispensabile per la comprensione e la costruzione della realtà storica e civile. "A tutte le latitudini e in ogni tempo" scrive l'autore nella postilla finale "ci sono ragazzi pronti a sfidare un destino già scritto, a Palermo come a Buenos Aires". Partendo da questa considerazione, l'Assessorato allo Sport e alle Politiche Giovanili ritiene che la vicenda narrata possa essere utile strumento formativo con particolare rilevanza per le giovani generazioni e per tutti coloro che sono attivi nel mondo dello sport.
L'appuntamento è per il giorno 10 aprile 2015, alle ore 20.30, nell'aula magna dell'istituto “Colotti”. La conferenza di presentazione del libro inizierà con i saluti degli Assessori Giovanni Pelosio e Luciano Perco. Ci sarà poi l'intervento dell'autore, arricchito dalla lettura di alcuni brani del libro a cura di Juriy Facchin. E' prevista anche una testimonianza di Padre Girolamo Preuss, già giocatore di rugby argentino, ora al Santuario dei Santi Vittore e Corona.

TAG ASSOCIATE