evento 14.10.2016

Seconda edizione di “Belluno e…” all’ASTOR Belluno

Il conduttore di Unomattina Franco Di Mare inaugura il ciclo di incontri       

Tornano gli appuntamenti di Belluno e… all’ASTOR. Venerdì 14 ottobre alle 18,30 si inaugura la seconda edizione dell’evento ideato da Mariano Moritsch, proprietario dell’hotel e food cafè situato in pieno centro città, che punta i riflettori sui temi sociali ed economici dell’Italia declinati sul territorio della provincia di Belluno. Come l’edizione dello scorso anno, gli incontri si svolgono nel salotto culturale “Ferruccio Moritsch” della struttura.

Il primo appuntamento di venerdì 14, aperto al pubblico, è intitolato “Belluno e… confini e frontiere territoriali e culturali” e vanta la presenza di Franco Di Mare, noto giornalista inviato di guerra e conduttore dei programmi RAI Uno Mattina e Frontiere, oltre che scrittore di numerosi libri come “Non chiedere perché” edito Rizzoli che racconta l’orrore della Guerra dei Balcani, libro che ha ispirato la trama del film “L’angelo di Sarajevo” con protagonista l’attore Beppe Fiorello. Non solo guerre ma anche romanzi; per ultimo “Il teorema del babà” di Rizzoli, racconto delizioso di una storia di competizione tra due chef che rappresentano uno la cucina tradizionale e l’altro quella innovativa.
«E’ l’esperienza di Franco Di Mare a ispirare questa edizione di “Belluno e…”» spiega Mariano Moritsch. «L’ideatore della produzione Rai “Frontiere”, andato in onda quest’estate su Rai Uno in sei puntate e sei tappe tra l’Europa e il mediterraneo, ha affrontato la minaccia del terrorismo e il problema dell’integrazione di fronte al complesso fenomeno dell’immigrazione; chi meglio di lui può parlare al pubblico bellunese di confini e frontiere declinati sul nostro territorio e la storia culturale di questa provincia? Sarà molto interessante ascoltare il suo punto di vista, e un ottimo inizio per gli incontri prossimi le cui date saranno comunicate al più presto. Con “Belluno e…” il mio obiettivo resta sempre quello di continuare a tenere alta l’attenzione sulla situazione socio-culturale di Belluno attraverso dibattiti svolti nel cuore della città, in piazza dei Martiri all’ASTOR».
La prima edizione di “Belluno e…” aveva visto protagonisti in tre serate imprenditori come Oscar Farinetti (patron Eataly) e Andrea Tomat (presidente di Lotto Sport Italia e Stonefly), e il  professore Guido Mantovani (docente Ca' Foscari e l'École de Management di Strasburgo).

TAG ASSOCIATE