evento 03.05.2014

Special Olympics: la torcia parte da Cortina d'Ampezzo

Scuole e associazioni in piazza per dare il loro il benvenuto 

Partirà dalla Regina delle Dolomiti la torcia dei XXX Giochi Nazionali Estivi Special Olympics. Sono più di 4milioni, nel mondo, gli atleti coinvolti nel più diffuso programma di attività sportive per persone con disabilità intellettive; oltre 70mila i grandi eventi correlati, quasi un milione i volontari impegnati nell’organizzarli. “La partenza da Cortina” annuncia l’assessore Marco Ghedina “è prevista per la mattina del 3 maggio alle nove da piazza Dibona. Per la nostra Comunità, che ha un lunga tradizione in materia di attività solidale e un tessuto associativo ricco e propositivo, ospitare la prima tappa della fiaccola olimpica è una onore di cui andare orgogliosi. Special Olympics è più che un manifestazione sportiva: rappresenta l’obiettivo di incrementare, attraverso lo sport e la partecipazione, la crescita personale, l’autonomia e l’integrazione nella vita sociale di persone svantaggiate”.

Già prevista la presenza di oltre duecento studenti che saluteranno la partenza dei tedofori: gli agenti della Polizia di Cortina d’Ampezzo. 

“Invito tutte le associazioni, sportive e non, ad accogliere la fiaccola partecipando numerosi in Piazza Dibona, dove verrà innalzato un arco sulla linea di partenza e installato un mega schermo”.

Da Cortina la fiaccola attraverserà il Veneto per arrivare a Venezia dove, il 26 maggio, in piazza San Marco si terrà la cerimonia di apertura dei giochi ai quali parteciperanno oltre 1500 atleti