news 03.02.2015

Tiziano conquista l’America, i mecenati di “Save Venice” entrano nella Fondazione

Investitori americani per Tiziano

Save Venice, il Comitato per la salvaguardia di Venezia, diventa infatti socio co-fondatore del Centro Sudi Tiziano e Cadore, che vede così crescere la sua vocazione internazionale. La decisione è stata presa dal comitato dell’associazione  riunitosi  a New York nei giorni scorsi.

“Save Venice” è un’associazione che riunisce mecenati americani e che ogni anno raccoglie da donazioni private un milione di dollari da destinare interamente per preservare il patrimonio artistico della città lagunare. Ha già investito 150 mila euro per il restauro della “Vergine al Tempio”, opera di Tiziano datata 1534 esposta all’Accademia di Venezia. Altri fondi saranno destinati per il recupero della “Madonna di Cà Pesaro” e “L’Assunta”, due tele giovanili dello stesso pittore cinquecentesco che si trovano nella Basilica dei Frari.

Il presidente del Centro Studi, Maria Giovanna Coletti commenta: «Era un passaggio atteso, dopo la visita del Comitato guidato dalla direttrice italiana Melissa Conn avvenuta nello scorso giugno a Pieve di Cadore. Ed è il segno che il lavoro svolto dal Centro Studi Tiziano è stato molto apprezzato dall’associazione americana; ora sarà  possibile avviare numerosi progetti condivisi».

Il primo appuntamento che sancisce l’avvio di questa preziosa collaborazione è in programma  nel prossimo mese di giugno a Venezia nelle Gallerie dell'Accademia dove si terranno due giornate di studio dedicate alla memoria di Rearick e di Rosand. A fianco delle due istituzioni vi saranno le più importanti realtà culturali della città lagunare.