news 15.10.2014

Turismo, approvata la legge su associazioni Pro loco

“Le Pro Loco, e le decine di migliaia di persone di ogni età che ne sono la mente, l’anima e il braccio, hanno svolto e devono continuare a svolgere nel Veneto un ruolo insostituibile per valorizzare il territorio, conservarne la storia, mantenere vivo il senso della comunità e della gioia stessa di stare assieme. Ora questo lavoro quotidiano, fatto di volontariato e di risorse che spesso sono la testimonianza e il coinvolgimento dell’economia locale, trovano finalmente un codifica di legge che sancisce il loro lavoro e il loro posizionamento all’interno del sistema turistico regionale”.

L’assessore al turismo del Veneto Marino Finozzi non nasconde la sua soddisfazione per l’approvazione all’unanimità della nuova legge regionale che dà una collocazione formale di questi organismi, fatti vivere dal volontariato, all’interno della struttura complessiva dell’accoglienza “in una Regione che ha il primato assoluto in Italia nel turismo – sottolinea Finozzi – e dove pernotta un sesto degli ospiti che scelgono come meta il nostro Paese. Il loro è un lavoro insostituibile – aggiunge – che non può essere svolto se non da parte di chi ama il luogo dove vive e opera e lo fa per il piacere di presentare ciò che quel luogo custodisce, produce e offre. Voglio ricordare, solo per fare un esempio, il ruolo delle Pro Loco nella prossima edizione del Veneto dei Misteri, dove con una spesa di 100 mila euro riusciamo a realizzare grazie a loro 250 spettacoli e rappresentazioni in ogni parte della regione: 400 euro a manifestazione. Nessuna altra iniziativa costa mediamente così poco. E di questo dobbiamo ringraziare i 70 mila volontari che aderiscono a queste associazioni e la loro voglia di fare”.

“Del resto – conclude l’assessore – il voto unanime di tutti i consiglieri presenti oggi in aula, in rappresentanza delle diverse forze politiche, dimostra quanto l’attività delle Pro Loco sia condivisa, fatta e pensata bene, al di là di ogni schieramento o appartenezza politica, per un obiettivo che sta a cuore a tutti: promuovere ogni angolo del nostro Veneto”.