news 04.12.2014

Una montagna di libri

XI edizione a Cortina d'Ampezzo

Con  oltre  trentacinque  incontri  organizzati da  Natale  a  Pasqua  torna  per  la  XI, pirotecnica  edizione UNA MONTAGNA  DI LIBRI,  la  manifestazione  protagonista  della stagione letteraria cortinese.
Compie cinque anni la rassegna di Cortina, per più di trecento ospiti fino ad oggi. Ma ecco tutte le novità dell’edizione Inverno e Primavera 2014/15, per circa trenta incontri.
Una Montagna di Libri ospiterà a Cortina Emmanuel Carrère, lo straordinario narratore francese che - dopo i successi di Limonov e Vite  che  non  sono  la  mia - presenterà il suo nuovo libro, Il  Regno, di prossima pubblicazione in Italia; scoprirà il nuovo romanzo di Sandro  Veronesi, Terre  Rare;  chiederà  se  è  possibile decrescere felicemente a Serge Latouche,  massimo  filosofo  della  decrescita,  e  a Myrta  Merlino,  giornalista  di  La7; chiederà al grande critico televisivo Aldo Grasso di raccontare al pubblico cortinese una Breve storia della televisione, da Carosello a House of Cards; porterà una grande lectio di Gian  Enrico  Rusconi  sul 1915 a  oltre  trecento  ragazzi  delle  scuole;  passerà  un pomeriggio di libri e buonumore con il nuovo romanzo di Dario Vergassola, celebrerà la cucina italiana con la presenza eccezionale di Massimo Bottura e Paolo Marchi, sfoglierà le  pagine  dei  nuovi  romanzi  di  narratori  del  calibro  di  Corrado  Augias,  Giovanni Montanaro, Pietrangelo Buttafuoco, Lella Costa; interrogherà protagonisti dell’attualità come Paolo Mieli, Marco Travaglio, Aldo Cazzullo, Gennaro Sangiuliano.
Il  programma  dell’edizione  estiva  è  stato  presentato a Venezia,  a Palazzo  Labia, da Francesco Chiamulera, responsabile della manifestazione ampezzana. Sono intervenuti Vera  Slepoj,  Presidente  onorario  con Alberto  Sinigaglia,  Monica  Nonis,  Regione Veneto, Giovanna Martinolli, assessore alla cultura del Comune di Cortina d’Ampezzo, Enrico Dehò di Veneto Banca, Alessandro Russello e Massimo Mamoli, del Corriere del Veneto.


I NOMI. Da venerdì 26 dicembre, fino a Pasqua, a Una Montagna di Libri si daranno appuntamento nel cuore pulsante di Cortina grandi narratori, come Emmanuel Carrère, Sandro Veronesi, Giovanni Montanaro; figure della cultura e dell’intelletto, come Serge Latouche,  Paolo  Mieli,  Aldo  Grasso,  Corrado  Augias,  Gian  Enrico  Rusconi, Pietrangelo  Buttafuoco,  Miska  Ruggeri,  Vera  Slepoj,  Costantino  D’Orazio,  Paolo Maria  Noseda,  Carlo  Alberto  Cavallo,  Carlo  Ripa  di  Meana;  grandi  giornalisti  e interpreti dell’attualità come Marco Travaglio, Aldo Cazzullo, Vittorio Feltri, Gennaro Sangiuliano, Myrta Merlino, Ferruccio Sansa, Marisa Fumagalli, Alessandro Russello, Massimo  Mamoli,  Beppe  Gioia, Alberto  Sinigaglia, Alessandro  Zangrando, Giovanni Viafora, Domenico Basso, Ario Gervasutti, Roberto Nardi, Anna Sandri, Sergio Frigo;
personaggi  della  musica,  del  teatro  e  della  televisione  come Dario  Vergassola,  Lella Costa,  Bruno  Gambarotta;  protagonisti  del  mondo  del  gusto  e  della  cucina  come Massimo  Bottura e Paolo  Marchi;  esponenti  delle  Istituzioni  come  il Vicepresidente della Regione Veneto Marino  Zorzato, l’assessore alla Cultura del Comune di Cortina Giovanna  Martinolli;  artisti  come  Giorgio  Benati,  Gianni  Franchellucci,  Lorenzo Capellini; autori e voci del territorio come Stefania Zardini Lacedelli, Sara Luchetta, Renea  Rocchino  Nardari;  e  tanti  altri  (il  programma  completo  sarà  pubblicato  il 15 dicembre).


GIOVANI  E  LETTURA. Cresce  il  numero  dei giovanissimi che  prendo  parte  come volontari e collaboratori a Una Montagna di Libri: organizzati nel gruppo dei “Giovani lettori”,  sono  molti  gli  under  20  che  prendono  parte  alla  costruzione  degli  eventi cortinesi, per un’esperienza di formazione e di apprendimento.