news 04.02.2015

Vacanze sulla neve nella Ski Area Trevalli

Questo è il periodo giusto per trascorrere una settimana bianca sulle Dolomiti. Vi diamo sei buoni motivi per scegliere la ski area Trevalli, ampio comprensorio sciistico situato tra le località di Moena-Alpe Lusia, Passo San Pellegrino e Falcade, all’interno del circuito Dolomiti Superski.

PISTE ADATTE A TUTTI
Da dicembre ad aprile si scia su 100 km di piste sempre perfettamente innevate e in grado di soddisfare gli sciatori di qualsiasi livello, dai meno esperti ai grandi campioni della Nazionale Italiana di Sci Alpino che qui si allenano abitualmente per preparare i loro importanti impegni agonistici. Gli impianti di risalita sono di ultima generazione, silenziosi e veloci, riducono al minimo le code ai tornelli di entrata.

SERVIZI PER LE FAMIGLIE
I bambini hanno a disposizione campi scuola e piste baby con pendenze lievi e dislivelli minimi, piste per lo snowtubing e due ampi parchi giochi sulla neve: Lusialand vicino allo Chalet Valbona (Alpe Lusia) e Kids Paradise presso lo Chalet Cima Uomo (Passo San Pellegrino). Entrambi dispongono di un’area esterna e una interna dove i più piccoli possono trascorrere momenti indimenticabili fatti di giochi, sorrisi, favole e tanto divertimento. Servizio baby sitting a richiesta. In località Le Buse (Falcade), poi, si trova il Loacker Park, un fantastico mini fuoripista nel bosco con gobbe, paraboliche e saltini creato per apprendere tutti i segreti dello sci.

SKI TOUR DELLE EMOZIONI
Un’incredibile giornata sugli sci in un continuo susseguirsi di maestose vette dolomitiche e caratteristiche baite di legno.
Tra le piste da non perdere: la “Col Margherita” lunga quasi 3 km su un dislivello di 650 m, un tracciato molto tecnico e con pendenze impegnative, ma sempre ben innevato perché esposto a nord; la “Nuova Cima Uomo” teatro di numerose e importanti gare di livello internazionale e manifestazioni come le Universiadi nel 2013; la “Piavac” che grazie al suo primo muro iniziale è famosa in tutte le Dolomiti, parte da quota 2196 m e scende fino ai 1769 m della stazione di valle della omonima seggiovia; la “Fiamme Oro”, una nera tracciata in mezzo ai boschi con una pendenza sostenuta dall'inizio alla fine, molto varia, lunga e apprezzata dagli sciatori esperti.

FREESTYLE e FREERIDE
Nella ski area Trevalli ci sono tre snowparks, uno per ogni località, con strutture adatte sia ai principianti che agli esperti. Tra le grandi novità il Big Air Bag al SanPe Snowpark del Passo San Pellegrino e il Moreastreet Park, parte finale del Morea Snowpark all’Alpe Lusia con ringhiere di 18 metri, muretti e wall dove provare evoluzioni spettacolari. Numerosi gli eventi organizzati al Falca Park di Falcade.
Al Col Margherita Freeride Park, invece, si scia fuori pista lungo un tracciato controllato unico nel suo genere in tutto il Dolomiti Superski, dotato di idonea segnaletica, cancello con prova ARTVA, personale qualificato in grado di segnalare la presenza di rischio valanghe, insufficiente innevamento o scarsa visibilità tali da precludere la discesa e un tempestivo servizio di soccorso gestito in collaborazione con la Polizia di Stato e il Soccorso Alpino. Dalla cima del Col Margherita (2513 m) si scende fino a valle (1918 m) per un dislivello totale di circa 600 metri.

ATTIVITÁ EXTRA SCI
Tante le opportunità anche per chi non ama sciare. Una fitta rete di sentieri battuti, percorribili sia a piedi che con le racchette da neve, consente di conoscere il lato più tranquillo e affascinante della montagna d’inverno. Nei pressi del Rifugio Flora Alpina, in località Valfredda, si può fare snowtubing, attività molto amata dai bambini, mentre in centro a Falcade si pattina a ritmo di musica su una pista di ghiaccio naturale aperta tutti i giorni con annesso noleggio.

RIFUGI GOURMET
Grazie alla sua posizione geografica l’arte culinaria della ski area Trevalli è una simbiosi perfetta tra cucina trentina e veneta. Una gastronomia semplice quanto deliziosa da gustare nei tanti rifugi a bordo pista con vista panoramica sulle meravigliose Dolomiti della Val di Fassa. D’obbligo una sosta allo Chalet Valbona, allo Chalet Cima Uomo o al Rifugio 10 Bis.