news 27.07.2016

Val di Zoldo: il museo etnografico di Goima ritorna in una nuova veste!

Aperto anche il museo del Ferro e del Chiodo a Forno di Zoldo

Nato nel 1986 per volontà di un gruppo di volontari, il Museo degli Usi e Costumi della valle di Goima aveva chiuso temporaneamente i battenti nel 2013 per essere sottoposto a lavori di restauro, attuabili attraverso un progetto realizzato dal Comune di Zoldo Alto e finanziato in parte da Gal Alto Bellunese. Dopo l'inaugurazione in programma giovedì 4 agosto 2016 alle ore 18.00, riaprirà quindi al pubblico completamente ristrutturato, sfoggiando la ricchezza straordinaria della sua collezione.

Oggetti preziosi perché raccontano una storia, la vita quotidiana della Zoldo antica, le fatiche, le soddisfazioni, le curiosità e tutte le testimonianze dell’incredibile ingegno degli abitanti della Goima di un tempo. Le sezioni e le riproduzioni costruite abilmente dai volontari che si sono occupati del nuovo allestimento accoglieranno il visitatore nell’autentica realtà zoldana di una volta, dalla casa con il suo focolare ai campi e i boschi, dove veniva trascorsa buona parte della giornata.

Il museo della valle di Goima, raggiungibile dalla frazione di Dont prendendo la strada per il Passo Duran presso località Bivio Scùole, sarà aperto ogni sabato e domenica di agosto dalle ore 16.00 alle 18.00, solo per quest’anno a offerta libera.

E' già pronto ad accogliere turisti e curiosi con tour guidati, invece, il Museo del Ferro e del Chiodo a Forno di Zoldo, presso il palazzo del Capitaniato, che racconta l’antichissima storia dei ciodarot della Val di Zoldo. Una realtà affascinante e da scoprire, che interessa non soltanto la Val di Zoldo ma anche le aree limitrofe, coinvolte nella lavorazione dei metalli. In esposizione chiodi di tutti i tipi, da quelli utilizzati dai calzolai a quelli che servivano per la costruzione delle navi per la Serenissima, oltre a molti altri oggetti di uso quotidiano e non, con l'obiettivo di far rivivere un mestiere che spesso era una vera e propria arte.

Gli orari previsti per il mese di agosto al Museo del Ferro e del Chiodo sono i seguenti: fino a domenica 7 agosto - mercoledì e venerdì dalle ore16.00 alle 18.00 / sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle ore 16.00 alle 18.00. Da martedì 9 a mercoledì 31 agosto - martedì, mercoledì, giovedì e venerdì dalle ore 16.00 alle 18.00 / sabato e domenica dalle ore10.00 alle 12.00 e dalle ore 16.00 alle 18.00. Nel mese di settembre: da venerdì 2 a domenica 11 - mercoledì e venerdì dalle ore 16.00 alle 18.00 / sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle ore 16.00 alle 18.00. Da mercoledì 14 a domenica 25 settembre - mercoledì, venerdì, sabato e domenica dalle ore 16.00 alle 18.00.

Le visite guidate per gruppi di almeno 8-10 persone devono essere prenotate almeno due giorni lavorativi prima di quello scelto dal gruppo. Il costo del biglietto è di 2,00 €, con sconto su comitive e adulti over 65 (1,00 €), rimane gratuito invece per i bambini. Per i gruppi c'è la possibilità di visitare anche l’antica fusinela di Pralongo, contattando la segreteria del Comune al seguente numero: tel. 0437 78144.

TAG ASSOCIATE